TOP 20: i migliori tennisti della storia

Il tennis è uno degli sport più popolari al mondo. Per ogni giocatore di alto livello, vincere un Grande Slam (uno dei quattro in realtà) equivale a realizzare un sogno di una vita. Ma per i migliori al mondo, è diventata un’abitudine!

Diversi grandi giocatori hanno davvero segnato la storia di questo gioco ed è talvolta complicato classificarli in ordine, in particolare perché le epoche sono diverse. Vedrai anche che nella nostra classifica ci sono giocatori che sono ancora attivi oggi e che quindi stanno ancora scrivendo la loro storia. Le cose possono ancora muoversi …

Ad ogni modo, riteniamo che la classifica che ti verrà presentata sia molto realistica rispetto alla situazione del tennis mondiale alla fine del 2019. Senza ulteriori indugi, ecco i 20 migliori tennisti di tutti i tempi:

#20 – Gustavo Kuerten

Gustavo Kuerten

Gustavo Kuerten è stato senza dubbio il miglior brasiliano che abbia mai giocato a tennis. Specialista in campi in terra battuta, ha vinto i suoi tre titoli Grand Slam agli Open di Francia (Roland-Garros) nel 1997, 2000 e 2001.

Anche se non è mai arrivato ai quarti di finale in nessun altro evento del Grande Slam, Guga era ancora uno dei grandi favoriti dell’argilla al Roland Garros. La stragrande maggioranza dei titoli ATP di Kuerten è stata vinta anche su terra battuta, anche se diversi titoli sono stati contestati su terreno duro.

In totale, Gustavo Kuerten ha totalizzato 20 titoli nella sua carriera che è durata 13 anni dal 1995 al 2008. Ha anche giocato il doppio verso la fine della sua carriera, collaborando con il connazionale Fernando Meligeni per vincere 5 titoli ATP.

#19 – Ilie Nastase

Ilie Nastase

Nastase ha vinto i titoli del Grande Slam in tutte le possibili combinazioni di gioco. Anzi, ne vinse due in singolo, tre in doppio e altri due in doppio misto. La sua vittoria più impressionante fu quella contro Arthur Ashe agli US Open del 1972, dove ci vollero cinque set e quasi cinque ore per vincere.

Nastase è stato anche un giocatore versatile, vincendo eventi ATP su tutte le superfici. Potrebbe essere stato uno dei migliori giocatori di tennis sul tappeto della storia, avendo vinto praticamente tutti i tornei su questa superficie a cui ha partecipato negli anni ’70.

In totale, Ilie Nastase ha vinto 57 titoli nella sua carriera che ha attraversato 16 anni dal 1969 al 1985.

#18 – Jim Courier

Jim Courier

Jim Courier ha iniziato brillantemente la sua carriera battendo il suo connazionale André Agassi in cinque set al Roland-Garros. Ha poi vinto quattro titoli del Grand Slam, due al Roland Garros e altri due a Melbourne. Si è ritrovato più volte contro Stefan Edberg, il suo avversario più formidabile: tre volte nella finale del Grande Slam, e ha vinto due volte.

Jim Courier ha trascorso 58 settimane ai vertici del mondo e, nonostante una partita decente su tutte le superfici, la maggior parte delle sue vittorie nei tornei sono state vinte su superfici dure. Ha fondato l’organizzazione no profit “Courier’s Kids” per aiutare i bambini a giocare a tennis dopo la pensione.

Durante la sua carriera durata 12 anni tra il 1988 e il 2000, l’americano vinse un totale di 23 titoli singoli maschili sul circuito ATP, inclusi 4 titoli Grand Slam (2 volte gli Australian Open e 2 volte Roland-Garros).

#17 – John Newcombe

John Newcombe

John Newcombe ha avuto una carriera molto produttiva nei tornei singoli. In effetti, ha vinto diversi titoli agli US Open, agli Australian Open e a Wimbledon. Il gioco più importante della sua carriera fu la sua vittoria su Ken Rosewall a Wimbledon nel 1970.

Tuttavia, Newcombe è anche meglio conosciuto per i suoi titoli ATP duplicati. Ha vinto non meno di 17 titoli del Grande Slam in questo formato, inclusi molti con il collega australiano Tony Roche. Mike Bryan impiegherà 30 anni per battere finalmente questo record impressionante.

Oltre a tutti i titoli singoli e doppi che ha vinto in una carriera di 13 anni, Newcombe ha anche vinto la Coppa Davis non meno di 5 volte con la squadra australiana!

#16 – Arthur Ashe

Arthur Ashe

Arthur Ashe non era solo un leader sul campo nella promozione del tennis americano, ma anche un attivista sociale. Ha vinto tutti i tornei del Grande Slam tranne Roland Garros, e ha battuto il collega americano Jimmy Connors nel 1975 a Wimbledon per vincere il suo ultimo titolo.

Vi fu una rivalità tra lui e Roy Emerson nei primi anni 1960. Ashe fu il primo afroamericano a vincere un torneo del Grande Slam e giocò un ruolo importante nella lotta globale contro l’AIDS.

Ha terminato la sua carriera di 14 anni nel 1980 dopo aver vinto 33 titoli sul circuito ATP, di cui 3 nel Grand Slam: gli US Open nel 1968, gli Australian Open nel 1970 e Wimbledon 1975.